Che vita in ufficio


Una efficace comunicazione per la propria azienda

Se dovessimo classificare i media più importanti durante le campagne di comunicazione, il volantino sarebbe indubbiamente molto ben posizionato. Molto popolare, è spesso usato per comunicare un evento, una festa o anche la sua attività in generale. Si trova anche in massa durante le campagne municipali.

Quindi, anche una persona che non ha mai prestato veramente attenzione ai diversi mezzi di comunicazione potrebbe quasi istintivamente citare il volantino.

È facile capire perché questo mezzo sia usato così tanto: il volantino è economico e offre un impatto reale in termini di visibilità a causa della sua ampia circolazione. Rappresenta un investimento finanziario inferiore rispetto alla circolazione di massa di opuscoli o cataloghi.

Presenza nei punti vendita

Il primo modo per distribuire i volantini è di offrirli al punto vendita. Questo primo metodo è il più comune; Non possiamo contare il numero di volantini che possono essere trovati sui display nella biblioteca, nell’agenzia di viaggi o dal dentista.

I volantini presenti nei punti vendita consentono di comunicare anche sulle promozioni come su un evento, una gamma di prodotti, ecc. Posizionati a livello di casse, i clienti spesso danno un’occhiata a ciò che può pagare per il commerciante da quel momento in poi.

Questa presenza fissa nel punto vendita consente di risparmiare una forza vendita per distribuire i volantini e offre una forte visibilità.

Nota che nulla ti impedisce di creare partnership con altre aziende, in modo da rendere disponibili ai tuoi clienti i tuoi volantini e viceversa. Fai attenzione quando eviti i punti in cui c’è troppa concorrenza, oi volantini non sono appariscenti, il rischio è passare inosservati.

La distribuzione

Il secondo dei modi, sicuramente il più conosciuto, è la distribuzione.

È un modo ideale per comunicare su un perimetro ben definito, che può corrispondere a tutti i negozi locali (ristoranti, parrucchieri, palestre, ecc …).

Se hai l’opportunità, non esitare a distribuire i volantini da soli. Chi meglio di te può farti venire voglia di venire nel tuo stabilimento? È anche un primo passo verso la creazione di collegamenti con i tuoi potenziali clienti. I fornitori specializzati saranno consigliati per una grande distribuzione.

Non dimenticare! La persona che vedrà il tuo volantino lo guarderà solo per pochi secondi. Il tuo messaggio deve essere compreso il più rapidamente possibile. Non è raro che i volantini vengano distribuiti all’uscita di una stazione della metropolitana; la gente è di fretta, la tua finestra di ripresa è ancora più piccola.

Metodo Aida

Affinché il tuo messaggio abbia un impatto significativo in pochi secondi di lettura, puoi aiutare con il metodo AIDA. Questo acronimo, utilizzato nel campo della comunicazione, sintetizza il ruolo che la pubblicità deve svolgere attorno a 4 parole:

attenzione
interesse
desiderio
azione

È possibile catturare l’attenzione delle persone interessate grazie ai colori utilizzati, l’evidenziazione di parole chiave specifiche o forme ancora più originali!

Oltre all’importanza del messaggio trasmesso, la qualità del tuo flyer non deve essere presa alla leggera, sia dal punto di vista grafico (attrattiva del tuo layout, visuale efficace, ecc.). un punto di vista del supporto (peso della carta, finiture come rivestimento di film, ecc.). In effetti, il tuo volantino sarà associato alla credibilità, alla qualità e all’universo della tua azienda.


A3, meno frequente dell’A4 ma presente ovunque

Fogli di carta A3 collega dell’A4 presente ovunque

I fogli di carta A3 hanno dimensioni pari a 29,7 cm di larghezza e 42 cm di lunghezza. Questo formato è il doppio delle misure di un A4, il taglio più usato in assoluto.
Le misure dei fogli di carta rispettano standard internazionali, l’ISO 216, che si basano sugli standard tedeschi DIN 476.
Nell’uso comune, negli uffici, tra i disegnatori, gli stampatori ecc. anche il formato A3 è molto utilizzato anche se meno conosciuto ed apprezzato dai più.
Molti dépliant ad esempio sono realizzati con il formato A3 che consente una visuale più ampia ma comunque maneggevole e di grande impatto visivo. Le locandine degli eventi, quelle che spesso si trovano sulle vetrine dei locali pubblici sono quasi tutte stampate in A3, anche tra gli album nuziali sta spopolando il grande formato per un ricordo originale ed importante.
Anche le stampanti per uso domestico sono ormai quasi tutte disponibili con il formato di stampa A3 in aggiunta allo standard A4.

Fogli di carta A3 nell’uso quotidiano

Forse non ricorderete ma tutti gli album da disegno che avete utilizzato durante la scuola dell’obbligo erano fogli di carta A3.
Questo formato infatti è scelto per le materie artistiche e tecniche fin dalle scuole elementari, perché consente una rappresentazione ampia ma non eccessivamente ingombrante.
Come detto prima il formato A3 è molto apprezzato per le locandine degli eventi, per giornali, riviste e dépliant di alto livello che abbinano la grandezza a tipologie di carta pregiate.
Molte tovagliette all’americana, quelle tipiche della colazione cioè, sono proprio in formato A3, capaci di “”contenere”" tutto il necessario come tazza, bicchiere, piatto e posate ma senza ingombrare.
Sempre in tema culinario potrete notare che anche molti vassoi porta vivande hanno dimensioni pari ai fogli di carta A3. Non solo, sempre di uso quotidiano e di formato A3 anche molte cornici per quadri, le tele da pittore, le cartelle portadocumenti, le borse da ufficio, gli erbari, i sacchetti in stoffa con logo di catene commerciali e tanto altro.

Fogli di carta A3 in cancelleria

I fogli di carta A3, meno frequenti dell’A4 sono altrettanto scelti ed utilizzati, nonché presenti in qualsiasi cartoleria o cancelleria.
Chi si occupa di stampa utilizza allo stesso modo i due formati, anzi utilizza un pò tutti i formati standard disponibili sul mercato. Lo stesso per i disegnatori, per gli interior designer o gli illustratori, che trovano molto comodo il formato A3 e lo prediligono anche per molte presentazioni e concept board.
Questo collega del classico A4 per chi si occupa di carta o ci lavora, sa quanto sia frequentemente usato e venduto, purtroppo per molti usi è considerato troppo grande e costoso. I fogli di carta A3 si possono definire di uso comune per “”gli addetti ai lavori”", per chi svolge particolari lavori strettamente legati all’estetica, perfetti per chi deve trasmettere un intero concetto o mood con un semplice disegno.
All’occorrenza poi, i fogli di carta A3 possono anche essere ridotti in formati più piccoli, ma mai viceversa.


Penne con logo in ufficio

Le penne promozionali sono adatte per conferenze e grandi eventi aziendali. Piccole, eleganti e professionali strumenti di scrittura personalizzati sono stati la via da percorrere per la consapevolezza del marchio e il sottile marketing per decenni. Anche se alcune aziende si stanno affidando ad applicazioni e codici promozionali aperti, la classica penna promozionale è ancora la scelta numero uno per molte imprese del XXI secolo. Ogni scrivania in ogni ufficio avrà sempre bisogno di usare la penna, quindi pensiamo a come sono efficaci penne promozionali per la vostra attività.

La BPMA (British Promotional Merchandise Association) ha condotto molte ricerche sulla merce promozionale nel corso degli anni, ecco alcuni punti interessanti:

In un sondaggio di 1244 uomini d’affari in una serie di ruoli e industrie, 89% di loro hanno riferito di avere una penna promozionale sulla loro scrivania in questo momento. Un vincitore al secondo posto (tazze promozionali) che ha segnato il 65%.
Quando gli viene chiesto se avrebbero potuto tenere solo un pezzo di merce promozionale, ala penna era ancora il vincitore.

Non importa se una penna promozionale porta il logo aziendale o qualcosa di più personalizzato, l’effetto è lo stesso – riconoscimento del marchio. Marketing detta che più persone vedono il nome della tua azienda meglio sarà per la tua attività, soprattutto quando lo vedono spesso. Gli articoli promozionali in generale sono un ottimo modo per far scorrere il nome e il logo aziendali sotto lo sguardo quotidiano di tutti, e le penne in particolare sono ancora così essenziali per l’ufficio e la casa.

Non è bene avere una scatola di penne promozionali personalizzate e ben progettate, se non avete modo di metterle in mano a potenziali clienti. Come distribuirle in ultima analisi dipenderà dalla tua attività e dalle risorse disponibili, ma i luoghi più popolari includono:

Fiere
Eventi della comunità
Riunioni col cliente
workshop
Come regalo gratuito con gli acquisti

Il modo in cui distribuire le penne promozionali può influenzare notevolmente il modo in cui un potenziale cliente si ricorda e si avvicina alla tua attività. Semplicemente lasciandole in una scatola da raccogliere dai passanti non sarà quasi altrettanto efficace come inviarle personalmente o distribuirle a mano in una fiera. Vale anche la pena ricordare che “Vuoi una penna ?” È un modo semplice per avviare una conversazione con un passante in fiere e mostre.


I colori in ufficio

Edward O. Wilson dell’Università di Harvard ricorda che siamo naturalmente attratti da spazi aperti, verdi con cielo azzurro e alberi alti. È dove potremo espandere le nostre idee e le nostre visioni. Ma quando siamo minacciati o sotto pressione, abbiamo bisogno della sicurezza di spazi più piccoli e più sicuri.
Gli uffici colorati hanno un enorme impatto su come ci sentiamo, ci comportiamo e cosa compiamo. Il blu ci tiene attenti. La ragione è abbastanza evidente. Quando il cielo è blu, è giorno e siamo svegli perché la luce elimina la produzione di melatonina che ci rende sonnolenti.

I cieli blu, proprio come i soffitti ci ispirano anche ad essere innovativi, creativi e visionari.

Il verde, naturalmente, è un colore tranquillo e il colore più prolifico della natura e ci aiuta a concentrarci in modo calmo e sistematico. Il modo migliore per introdurre il verde è con piante viventi. Le piante verdi, l’aria fresca e un sacco di luce aiuta i nostri uffici a sentirsi come luoghi dove vogliamo lavorare.

L’ambiente naturale dell’ambiente verde Secondo il dottor John Medina, un biologo molecolare di Washington, le piante ci fanno istintivamente capire che siamo vicino all’acqua. L’acqua è essenziale per la vita, quindi ci sentiamo nutriti e calmi. Questo è il motivo per cui siamo in grado di concentrarci meglio, circondati dal verde.

C’è un nuovissimo campus che si sta sviluppando a Seattle per Urban Visions che viene progettato utilizzando risultati neuroscientificamente provati per creare uno spazio che sarà abbastanza unico e coprirà 1,2 milioni di metri quadrati. L’obiettivo è quello di creare “momenti di esperienza” in tutto il campus, senza che due momenti siano uguali. Gli sviluppatori sperano di stimolare la creatività e l’innovazione.


Il porta rotolo carta igienica per il bagno

Bagno: il porta rotolo carta igienica.

Il porta rotolo per la carta igienica per il bagno è un oggetto utilissimo e immancabile in ogni bagno. Oggi il mercato offre diverse soluzioni dalle più economiche alle più costose, da quelle minimali alle tradizionali e poi c’è anche il fai da te per gli appassionati. Per quanto riguarda le soluzioni più semplici e accessibili, il porta rotolo a gruccia è un’ottima idea e si adatta perfettamente ai bagni in stile minimalista. Solitamente è in acciaio o in altro metallo. In acciaio inox satinato, si trovano vari modelli di porta rotolo con coperchio e fissati direttamente alla parete. Molto funzionale anche il braccetto sempre in metallo, o il modello a maniglia pratico ma raffinato. Intramontabili i modelli in ceramica o legno fissati al muro con porta rotolo al centro solitamente in plastica. Si tratta di una soluzione sempre di moda sebbene sia sul mercato da decenni. Si abbina sia a bagni moderni che tradizionali. La versione in legno è particolarmente adatta per i bagni con copri water in legno e mobili dello stesso materiale. Si può trovare abbinato ad altri utensili come il porta asciugamani e quindi della stessa tonalità e tipo di legno.

Per chi preferisce avere tutto a portata di mano e che all’occorrenza può essere spostato ovunque, sono consigliati i modelli da pavimento. Ce ne sono tantissimi per tutte le tasche e per tutti i gusti. La maggior parte di essi è realizzata in acciaio cromato e può contenere 3 o più rotoli di carta igienica più uno inserito nel braccetto per essere utilizzato subito. Un po’ più costosi i porta rotolo in acciaio e legno palissandro o quelli in ferro battuto, non proprio economici ma eleganti e chic, perfetti per bagni d’autore in stile classico. Questi ultimi modelli sono più indicati per bagni più spaziosi perchè non hanno dimensioni molto ridotte. Comodi e versatili i modelli a mensola. Possono essere usati per disporre i rotoli ma anche altri oggetti come piccoli asciugamani, libri, cellulare. Le mensole sono disponibili in vari colori. Alcuni porta rotolo, infatti, si prestano a vari usi all’interno della sala da bagno. Oltre al modello a mensola si trova il porta scopino sormontato dal porta rotolo, il porta asciugamani con il braccetto per il rotolo e gli innovativi ed elegantissimi modelli ad albero. Si fissano al muro o si appoggiano al pavimento e riproducono la forma di un albero. Ai rami si inseriscono i rotoli, meglio se in diversi colori. Quest’ultimo modello ha un prezzo più alto ma è di grande impatto.

Infine i modelli fai da te. Solitamente sono costituiti da un pezzo di stoffa ripiegato in due con più scomparti e spesso decorati e abbelliti con motivi a punto croce o a uncinetto. Possono essere utilizzate grucce in acciaio verniciate da appendere alla parete, borsette in stoffa con apertura laterale, sacche portatutto e, giusto per non buttar via niente, i rotoli per la pittura che privati della parte utilizzata per dipingere diventano ideali per inserire il rotolo.C’è solo da scegliere.


Piccole regole per vivere bene in ufficio

Il lavoro è importante,   ma non sempre è dolce come una porzione di torta al cioccolato. Se il vostro capo è un tipo tirannico  e vi fa sempre  correre su e giù  e se la vita d’ufficio vi sta  logorando,dovete mettere un freno, e ci sono due  possibili scelte, la prima è licenziarsi  oppure, basta seguire delle regole per sopravvivere  felicemente.

Per prima cosa non si deve mai metterla sul personale.
Si solito non commettete errori , migliorate il lavoro   ma non venite gratificate? Succede.Questo non deve colpire la vostra autostima . Date  il meglio e anche se sbagliate succede a tutti quelli che lavorano.

Se il   capo o,  i vostri colleghi fanno delle critiche, non ci badate, queste spesso nascono dall’invidia per non saper fare lo stesso. Ci sono però anche critiche che sono positive in quanto possono portare a migliorarvi .

Pranzare in ufficio fa risparmiare  ma almeno una volta nella settimana andate a mangiare fuori coi colleghi questo farà si che possiate distrarvi e conoscere i vosti colleghi da un ‘altra prospettiva.  Unica regolea da ricordare però è di non  parlare di lavoro.

Tra le regole principali si deve anche sapere dire no  perchè potrebbero approfittarsi e sovraccaricarvi di lavoro e finireste magari per lavorare male.

Studiare  il capo e entrare in sintonia con lui sarà  favorevole. sopratutto perchè sarete capaci di anticipare le sue mosse e  emergere nel vostro lavoro.

Avere autonomia e riuscire a organizzare bene il lavoro in ufficio   è fondamentale, ma bisogna anche saper chiedere aiuto  in certe mansioni, questo significa sapere quali sono i propri limiti e sapere lavorare in team.

Negli uffici grandi anche se andrete sicuramente d’accordo con qualcuno rispetto a altri è bene conoscere tutti i colleghi anche per scambiarsi utili informazioni lavorative per migliorare .

E ricordate che anche le pause sono importanti anche se amate il vostro lavoro, e il lavoro non è comunque la vostra vita!


La saletta per pausa caffè

La vita in ufficio deve avere una zona pausa , essenziale per il benessere dei dipendenti.

Qual è l’impatto sulla produttività aziendale, che ruolo sociale hanno le pause in ufficio, sono un elemento unificante all’interno della azienda?

Per oltre l’80% delle persone, la pausa è essenziale per la  giornata di lavoro! Se fatte a metà  della mattina o del pomeriggio,  consentono di decomprimere  e svuotare la testa dopo un incontro difficile con il vostro capo o con una attività impegnativa.

Tuttavia, se avete voglia di una pausa, l’importante è sempre non esagerare. In realtà, vi sono più di 63% di persone che non si fermano mai più di 10 minuti, mentre solo il 3% fà una “pausa” di più di 30 minuti.

I seguenti risultati ci dicono che  i francesi e gli italiani,  la pausa la chiamano “pausa caffè”. Il 70% dice che non potrebbero mai fare a meno della loro quantità   di caffeina quotidiana. Solo il 22% preferisce  prendere solo tè.

Infine, anche se 8 su 10 dipendenti dicono che chi fuma prende  più pause, in realtà, queste sono generalmente molto più veloci di una pausa media.

Forse non tutti lo sanno , ma forse il centro nevralgico della azienda non è l’ufficio del capo, ma la macchina del caffè.

Quasi la metà dei dipendenti dicono di avere una macchina a capsule  in ufficio, ma il 34%  hanno ancora la macchina per il caffè eterna (e senza tempo) come il distributore automatico.

La macchina è anche il centro della vita sociale. È classico  vedersi lì a chiacchierare con i colleghi (58% ammette  essere di moda parlare di amore e pettegolezzi ) e condividere un momento con un collega da un altro reparto.

Inoltre abbiamo scoperto che la mancata macchina da caffè ha innescato nel 100% dei casi  panico  nel business!  Dunque chi vuole avere produttività in ufficio deve avere una sala caffè bene attrezzata!


Come scegliere la stampante per il proprio ufficio

Ci sono diversi elementi  di cui avrete bisogno nel vostro ufficio a casa, al fine di garantire che questo funzioni in modo efficiente. Uno degli elementi di cui qualsiasi ufficio avrà bisogno è una stampante. Ci sono   momenti in cui la consegna di posta elettronica non è appropriata e clienti saranno interessati ad avere documenti stampati e portati a casa. Anche se sempre più gli uffici si affidano a e-mail e alla tecnologia, una stampante non è usata tanto quanto lo era anni fa. Tuttavia, questo non significa che è il momento di rinunciare a avere una di queste nel vostro ufficio.

A causa del fatto che sempre più persone stanno inviando i documenti e simili tramite e-mail e interoffice e-mail, questo significa che probabilmente si può usare una stampante che ha lo scopo di gestire i lavori   lunghi e difficili. Molti uffici aziendali sono a favore dell’utilizzo di una piccola stampante per ogni ufficio. Non solo può salvarli un po ‘al momento dell’acquisto di questi per l’ufficio, ma la maggior parte delle stampanti a getto d’inchiostro più piccole sono più economiche sono quando si tratta di inchiostro e simili, risparmiando i soldi dell’azienda nel lungo periodo.

la maggior parte delle persone vuole sapere cosa possono fare per garantire la migliore stampante . Ci sono molte marche  che hanno una grande reputazione, e avere   uno di questi marchi  assicura che siete in grado di trovare facilmente la sostituzione dell’inchiostro e avere qualcuno che può lavorare su questo se qualcosa va storto. Questo è un aspetto fondamentale da tenere a mente. In secondo luogo, una persona può prendere in considerazione le dimensioni della stampante. Anche se  sono considerate stampanti personali, ci sono quelle che sono piuttosto grandi di dimensioni e quelle di modesta entità. Sapere quando spazio   avete a per lavorare e   ciò che funziona all’interno di questo spazio e si vuole avere una buona congettura su quanto si può utilizzare questa. Stampi centinaia di pagine al giorno o forse solo un centinaio di pagine a settimana. La differenza va a indicare proprio il tipo di stampante che si sta per comprare.

Nel complesso, il vostro ufficio avrà bisogno di una stampante, nonostante il recente aumento di utilizzo della tecnologia . Assicurarsi che questa è una delle prime cose che si acquista per il vostro ufficio, per non essere senza di essa quando ne avete bisogno.


Tanti accessori per la vita di tutti i giorni in ufficio

Quali accessori scegliere per la vita quotidiana

La nostra abitazione è un luogo in cui dobbiamo vivere con comodità e piacevolezza, senza dover stressarci e aver problemi per trovare le varie cose che potrebbero esserci utili. Tanti sono gli accessori che dovremmo avere nelle nostre case ma, molto spesso, questi mancano, rendendo più difficoltosa e meno piacevole la normale quotidianità. Fra i tanti pezzi che non dovrebbero mancare in un’abitazione che abbia tutti i comfort necessari, andrebbero elencati una lavagna con gesso e con cavalletto per prendere nota di tutte le cose da acquistare alla spesa o per lasciare avvisi alla famiglia e, in bagno, un dispenser dosatore per sapone liquido.
Prestate attenzione e cercate questi oggetti nei vari negozi di arredamento: ne esistono di varie tipologie, colori e forme e potrete trovare quelli che meglio si adattano ai vostri gusti, allo stile della casa e all’arredmento della particolare stanza in cui li andrete a collocare. Di certo non badate a risparmiare: questi accessori potrebbero durarvi anni, quindi meglio scegliere oggetti di qualità che non si rovinino nel tempo.

La lavagna con gesso e cavalletto è comodissima per essere collocata in cucina: qui potrete prendere nota di tutte le cose che mancano nella vostra dispensa o nel frigorifero e che dovrete acquistare con la prossima spesa. Inoltre, potrete, allo stesso modo, scrivere i procedimenti per le ricette che state cercando di cucinare, segnare appuntamenti importanti da non dimenticare, ricordare ai vostri famigliari cosa c’è da fare in un determinato giorno a una determinata ora. Insomma, come potete vedere, gli usi sono davvero svariati. Inoltre, pensate a quanto si potranno divertire i vostri bimbi a creare piccole opere colorate e disegni: staranno in vostra compagnia mentre voi cucinate, senza dover necessariamente annoiarsi e distrarsi. Sono tantissime le varianti di lavagna disponibili in commercio: dalle più piccole alle più grandi, a quelle con forma quadrata o rotondeggiante, con bordo in legno o in colori diversi. Quello che è certo è che troverete sicuramente l’accessorio che fa per voi. Passiamo allora all’accessorio must del bagno, ovvero il dispenser dosatore per sapone liquido.

Ormai da un po’ di tempo la classica saponetta, magari di sapone di Marsiglia, è stata sostituita dai vari saponi liquidi. Per tale motivo è sempre più importante saper scegliere ed acquistare gli accessori più utili che conterranno il sapone e che, allo stesso tempo, arrederanno il vostro bagno. Pertanto, dalla stanza non potrà assolutamente mancare un dispenser dosatore per sapone liquido. Questo può essere acquistato in varie forme e colori, in grandezze diverse e materiali assolutamente particolari e vari. In commercio ormai si trovano tantissimi prodotti e, come con la lavagna con gesso e con cavalletto, sarà impossibile non trovare l’accessorio che meglio si adatta alle vostre esigenze e gusti. Non vi resta allora che recarvi in un negozio e comprare!


La vita da ufficio e la produttività

Da alcune recenti ricerche, sembra che la produttività degli impiegati dipenda dalla qualità della loro vita da ufficio.
Se un operatore si ritrova a vivere in un ambiente sereno e munito di ogni comfort lavorativo, dovrebbe riuscire a dare il massimo di se stesso.
E’ chiaro che un datore di lavoro deve provvedere adeguatamente a rendere tranquillo e confortevole l’ambiente di lavoro in cui opera il suo personale e ciò si può attuare attraverso un arredo confortevole, sedute ergonomiche, mobili collocati nella giusta posizione, quadri rilassanti alle pareti e tutti gli articoli da usare quotidianamente collocati al posto giusto.
Chi vuole allestire un ufficio provvisto di tutto questo, può rivolgersi al web dove ci sono canali telematici di tutto rispetto che propongono arredi ufficio impeccabili in composizioni modulari o in soluzioni già pronte per dare un’idea di come dovrebbe essere un vano lavorativo ideale.
Naturalmente, anche l’illuminazione ha il suo importante ruolo poiché servono punti luce ben disposti per favorire la concentrazione e per illuminare l’ambiente in generale.
Non dimentichiamo che molti uffici si trovano ai piani interrati ed è fondamentale che gli impiegati lavorino nella giusta condizione.

Arredi ergonomici e funzionali

La prima cosa a cui pensare per allestire un ufficio o per rinnovarlo, sono gli arredi.
Le sedute operative o direzionali devono essere rigorosamente ergonomiche affinché l’operatore a fine giornata non accusi malesseri dovuti all’errata postura.
Una sedia ergonomica possiede dei congegni che la rendono inclinabile, è provvista di rotelle per gli spostamenti da una parte all’altra del vano ed è realizzata in tessuto traspirante.
Gran parte del benessere della vita da ufficio dipende proprio dalle sedute che assicurano agli impiegati il giusto comfort lavorativo.
Le sedute ergonomiche sono inclinabili e permettono all’impiegato di posizionarsi come meglio ritiene opportuno per la sua colonna lombare.
Ciò elimina l’inconveniente di doversi alzare continuamente per sgranchirsi le gambe o per dare sollievo alla schiena.
Anche le rotelle sono basilari perché con un semplice movimento del bacino e con una piccola spinta dei piedi, si possono raggiungere i mobili archivio per reperire documenti e modulistica.

La vita da ufficio tra i colori

I colori influenzano tantissimo la vita da ufficio perché alcune cromie sono molto più rilassanti rispetto ad altre.
Tutte le pareti o almeno una, andrebbero dipinte di una tonalità di verde chiaro e i quadri con soggetti paesaggistici dalle nuance delicate, completeranno l’opera di arredo.
Qualche angolo verde corredato da piante d’appartamento risulterà un vero toccasana per apportare la serenità giusta all’ambiente.
Il colore delle luci è di estrema importanza perché mentre l’illuminazione centrale dovrà essere chiara e trasparente, quella sulle scrivanie dovrà apparire più centralizzata per favorire la concentrazione.
Con queste semplici norme, la vita da ufficio sarà sicuramente più produttiva e tranquilla.